19.3 C
Bastia Umbra
9 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Politica

SEL Assisi: “adottato dai sindaci il recente provvedimento A.T.I 2”

Il Circolo Bellaciao di Assisi di SEL valuta positivamente il recente provvedimento adottato dai sindaci che fanno riferimento all’A.T.I 2 e che  stanzia mezzo milione di euro per un concreto ed immediato aiuto ai cittadini in particolare difficoltà per via della crisi economica. Si tratta di un bonus acqua che prevede una riduzione della bolletta forfettaria alle famiglie che hanno un reddito inferiore a 9500 euro ed equivalente alla erogazione gratuita di 50 litri/giorno (equivalenti a 18,25 mc/anno), definito sulla base della tariffa prevista per la prima fascia di consumo, moltiplicato per il numero dei componenti il nucleo familiare.Una delibera relativa all’anno in corso e che si rivolge giustamente per il momento ai soggetti più deboli della società e che interesserà circa 30.000 utenti (anche l’A.T.I 1 dell’Umbria entro metà luglio si muoverà  probabilmente in questa direzione).

 

 

SEL prende atto che a livello regionale finalmente qualcosa si sta cominciando a fare anche rispetto ad una delle priorità avanzate nella proposta  di legge d’iniziativa popolare per la ripubblicizzazione dell’acqua promossa dal Forum Italiano dei Movimenti nel 2006. firmata da 406.626 donne e uomini e mai presa in considerazione dai governi Prodi, Berlusconi, Monti, Letta che si sono altenati alla guida del Paese.

 

Scrivevamo già allora in quella legge: “L’erogazione giornaliera per l’alimentazione e l’igiene umana, considerata diritto umano e quantitativo minimo vitale garantito è pari a 50 litri per persona. E’ gratuita e coperta dalla fiscalità generale”.

 

Ad Assisi in quella particolare circostanza ci fu una grande mobitazione popolare promossa dall’Associazione Peppino Impastato della Sinistra Europea, dal Circolo Primo Maggio e dal Movimento La Mongolfiera.

 

La raccolta delle firme fu la più rilevante dell’Umbria in rapporto alla popolazione: un risultato importante che anticipò e facilitò la successiva vittoria referendaria del 2011.

 

Oggi che la consapevolezza sociale sulla questione dell’acqua e dei beni comuni è sicuramente molto più diffusa di ieri, SEL Assisi intende quindi guardare con più fiducia, almeno in questa occasione, (il provvedimento dell’A.T.I 2), alla parte del bicchiere mezzo piena. Con la solita determinazione a non perdere mai di vista l’altra metà.

 

Venerdi 28 giugno 2013

 

Alessandro Comi

 

Maurizio Tomassini

 

 

NOTE: per informazioni sul provvedimento adottato da A.T.I 2

 

http://www.ati2umbria.it/  (Albo pretorio online)

 

http://www.umbraacque.it/mediacenter/FE/Home.aspx (modulistica e servizi)

Lascia un commento