21.6 C
Bastia Umbra
19 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Giornale dell'Umbria

Bastia, sull’area Franchi si attende il “via” ai lavori

Francesco Fratellinidi MATTEO BORRELLI

BASTIA UMBRA – Dalle parole ai fatti: se la tabella di marcia dovesse essere rispettata, entro l’estate dovrebbero iniziare i primi lavori di urbanizzazione sull’area Franchi. Almeno, questo è l’impegno che si è preso l’Amministrazione al momento del via libera del progetto in consiglio comunale. A quanto sembra, per rispettare i tempi, anche l’assessore all’Urbanistica, Francesco Fratellini, si sta muovendo con una certa decisione per mettere a punto gli ultimi aspetti tecnici: va ricordato che sull’area Franchi si è combattuta una vera e propria guerra politica durata oltre vent’anni. Ora, l’Amministrazione guidata da Ansideri non vuole farsi sfuggire l’occasione e presentarsi agli elettori il prossimo anno con i lavori sull’ area già in stato avanzato. A questo proposito, va ricordato che sull’area Franchi è prevista anche la costruzione, oltre ad abitazioni in social housing, anche del sottopasso di via Firenze. Questa la situazione.

Lo scontro. Ma se a Bastia si attende il via libera ai lavori, ad Assisi le nomine fatte dal Comune nella società “Assisi Gestione Servizi” scatenano subito le polemiche. Il capogruppo del Pd in consiglio comunale, Simone Pettirossi, va all’attacco e parla di un «centro-destra che politicizza ogni aspetto della vita pubbl ica in modo sempre più sfacciato». L’esponente del Pd sottolinea che «al di là dei curriculum professionali, appare certamente inopportuno che venga nominato come consigliere delegato di una società partecipata comunale il coordinatore in carica del Pdl di Assisi: un atto del genere segna una netta politicizzazione della società, molte preoccupante». In chiusura, Pettirossi, si augura che la nomina del consiglio di amministrazione dell’Andrea Rossi «venga fatto con una logica diversa da quella adottata con “Assisi Gestione e Servizi”, visti gli interessi che gestisce e anche le tante vicende che in questi anni hanno creato molti malumori». Come a dire: la maggioranza è avvertita.

Lascia un commento