15.9 C
Bastia Umbra
26 Settembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Cultura

Seconda giornata ad Assisi per “Birba chi legge” Festa delle storie per bambini e ragazzi. Il programma di sabato 10 settembre.

Seconda giornata per “Birba chi legge” Festa delle storie per bambini e ragazzi ideato e organizzato dall’associazione di promozione sociale BiRBA, in collaborazione con la Città di Assisi, il patrocinio dell’Assemblea legislativa della Regione Umbria e il sostegno della Fondazione Perugia, che si protrarrà ad Assisi fino a domenica undici settembre.

Sabato 10 settembre si inizia alle 10, con replica alle 16 al Monte Frumentario – vicolo degli Esposti con “Io non ho paura… Buuuuu!”, laboratorio di pittura al buio a cura di Carlotta Marzi.
Ci sono storie e storie. E tra queste i racconti della notte, quelli da leggere al buio, che narrano di creature mostruose, di streghe e fantasmi, di orchi e giganti. Nella suggestiva cornice del monte Frumentario, in una piccola stanzetta dall’alto soffitto, risuoneranno piccole storie, sussurrate a bassa voce, con la luce soffusa. Si richiede di portare un grembiule per proteggersi dai colori che si useranno.

 

alle 11 nel vicolo della Sala delle Volte “Abracazebra e la magia delle storie”, narrazione a cura di Carla Giovannone. Quando arriva Abracazebra con il suo spettacolo, a Sbadigliopoli cambia tutto: quella zebra, arrivata in bicicletta, fa scoprire agli altri animali la magia del teatro. E Sbadigliopoli da paese molto, molto, troppo tranquillo, si trasforma in una cittadina vivace e gioiosa. Solo la capra Lalla non è contenta: prima era lei l’attrazione del paese. Ora che non ha più le attenzioni degli altri animali, cerca un modo per screditare la zebra che viene da lontano. Un racconto che parla di inclusione, di diversità e del potere taumaturgico delle storie.

alle 12 e alle 16.30 in Piazza del Comune “Woow!”, spettacolo itinerante di clownerie di e con Andrea Bochicchio e Teresa Bruno di Teatro C’art. Arrivano da lontano, viaggiano senza meta da non si sa quanto tempo. Una coppia di clown a bordo del loro bizzarro veicolo di rame e metallo, con ruote, motore e impianto audio, attraverserà le vie del Festival. All’apparenza sono due personaggi bizzarri e fuori dal comune, ma poi si scoprono ballerini, atleti, tra slapstick e giochi l’intento è far divertire il pubblico. Il loro veicolo è la loro casa e la piazza è il luogo ideale per prendersi una pausa durante il lungo viaggio. In questa sosta condivideranno un po’ della loro visione del mondo fatta di gioco, movimento, danza e magia per poi partire verso la prossima destinazione a bordo del loro fantastico mezzo.

dalle 15.30 e alle 18.30 in Piazza del Comune “A sbirciar libri”, degustazione di libri a cura di Barbara Eforo. Una finestra errante su ruote carica di libri e una donna. Un invito per chi passa a sbirciare per ascoltare la voce delle pagine che la donna dietro ai vetri legge, legge, legge e non smetterebbe mai. Perché i libri le regalano un mondo senza muri e senza confini. Chi passa davanti alla postazione di degustazione di libri può sedersi un momento per ascoltare l’incipit del libro che la donna sta leggendo. Oppure per scegliere uno tra i libri a disposizione e chiedere alla donna di farglielo degustare.

alle 15.30 alla Sala Pinacoteca “Cosa diventeremo? Immaginiamo insieme il pianeta di domani”, laboratorio fiabasofico a cura di Giancarlo Chirico. Cosa ti piacerebbe sapere sulla natura? Il lupo sogna una lupa? Le noci sono vive? E come fanno a sapere da sole come crescere? Che storie ci raccontano i funghi? Gli animali si possono fidare di noi? Circondati dalle suggestive immagini tratte da “Cosa diventeremo?” il libro fotografico di Antje Damm, edito da Orecchio acerbo, rifletteremo insieme sulle domande che l’autrice solleva intorno al mondo e alla natura, per discutere sulle nostre abitudini e immaginare un pianeta più equilibrato e accogliente.

alle 17.30 al Monte Frumentario in via San Francesco “Zac_colpito al cuore!”, spettacolo di muppet e attore con Enrico De Meo e Marco Lucci (Vincitore Eolo award 2016). “Sono Zac, scrivo storie d’avventura. Questo è tutto”, così si presenta il protagonista di questo spettacolo, sicuro di sé e abile nell’inventare storie di draghi e cavalieri coraggiosi. Sembra tutto perfetto, finché non gli chiedono di scrivere una storia d’amore. In scena un attore e dei muppets animati a vista, un dialogo tra elementi reali e simbolici, i personaggi di un sogno: un coniglio in giacca e cravatta ubriaco d’amore, la sua amata che danza in un candido abito da sposa, una volpe affamata che si muove in silenzio, come l’ombra nera di Zac uscita dal suo specchio.

alle 18.30 al Monte Frumentario vicolo degli Esposti, il Teatro dell’Ora presenta “Fuochi. Ragazze ribelli, coraggiose e libere” di e con Monica Morini, al pianoforte Claudia Catellani, ideazione e realizzazione grafica e visiva Michele Ferri, Regia Bernardino Bonzani. Un appassionante racconto. Donne ribelli, coraggiose e libere. Antigone è l’antenata che per prima ha la forza di disobbedire in nome della giustizia. Dal mito alla vita, su uno stesso filo camminano Rosa Parks e la sua disobbedienza che cambia la legge sugli autobus dell’Alabama, poi Malala Yousafzai, Nobel per la pace, con una fede tenace nel credere alla scuola diritto per tutti o Samia Yusuf Omar campionessa olimpica che, inseguendo il sogno del diritto allo sport, lascia la Somalia in guerra e compie il grande viaggio sui barconi del Mediterraneo per correre alle olimpiadi di Londra. E poi Alfonsina Morini Strada unica donna al giro d’Italia, Nellie Bly prima giornalista ad inventare la scrittura d’inchiesta. Donne libere che hanno aperto nuove strade, anche per noi, e mandato in frantumi pregiudizi di secoli. Fuochi di luce che ci riscaldano e ci incoraggiano.

Sia sabato 10 che domenica 11 settembre, sarà possibile visitare, in piazza del Comune, il “Bookshop della Festa”, con un’ampia selezione di libri per bambini e ragazzi a cura della Libreria PopUp di Perugia, e la mostra delle fotografie e delle illustrazioni tratte dal libro “Cosa diventeremo? Riflessioni intorno alla natura” di Antje Damm allestita nella Sala Pinacoteca.

Informazioni utili – Gli eventi sono tutti a ingresso gratuito. Per prenotarsi è necessario inviare il modulo che si trova all’interno dell’evento al quale si desidera partecipare sul sito (https://bit.ly/3KjClGz). È necessario confermare la prenotazione il giorno prima e presentarsi agli appuntamenti prenotati almeno 15 minuti prima dell’orario di inizio.
In caso di maltempo, tutte le attività sono comunque confermate e si svolgeranno in spazi interni.

Sito ufficiale www.birbachilegge.it

Hashtag ufficiale #iostoconbirba

Ufficio stampa associazione di promozione culturale BiRBA

Francesca Cecchini  – Danilo Nardoni

Lascia un commento