14.9 C
Bastia Umbra
28 Settembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Cultura

Aperture straordinarie dei musei e visite guidate a tema: una Pasqua ricca di cultura con la Fondazione CariPerugia Arte.

Da Assisi a Gubbio a Perugia un programma ad hoc in occasione delle festività pasquali e del ponte del 25 aprile

 

Perugia, 12 aprile 2022 – Dopo due anni di pandemia la Fondazione CariPerugia Arte è di nuovo pronta ad accogliere cittadini e turisti con aperture straordinarie dei suoi musei e visite guidate a tema in occasione delle festività pasquali e del ponte del 25 aprile, nel rispetto delle nuove norme anti-covid che hanno eliminato l’obbligo del green pass per accedere ai musei, pur mantenendo obbligatorio l’uso della mascherina.

Ad Assisi, senz’altro una delle destinazioni umbre più gettonate per le tradizionali gite fuori porta di tale periodo, Palazzo Bonacquisti ha riaperto al pubblico domenica 10 aprile e sarà visitabile ancora da venerdì 15 a lunedì 18 aprile e da venerdì 22 a lunedì 25 aprile, con aperture solo pomeridiane nei venerdì (dalle 15.30 alle 19.00) e per l’intera giornata nei sabati, nelle domeniche e nei lunedì (dalle 10.30 alle 13.30 con riapertura dalle 15,30 alle 19.00). Un’occasione imperdibile per tornare a visitare la mostra “Il volto di San Francesco nella Controriforma” dedicata all’iconografia di San Francesco. Già aperto nel periodo natalizio, il percorso espositivo comprende le opere di soggetto francescano realizzate tra Cinque e Seicento appartenenti alla Collezione della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia ed è stato in questi giorni arricchito con alcune opere donate da Massimo Caggiano, il collezionista che proprio la scorsa settimana, sempre ad Assisi, ha inaugurato la mostra “Il Cammino di Gesù tra noi” promossa dalla diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia allestita presso il Museo Diocesano e Cripta di San Rufino.   

 

Anche la Casa di Sant’Ubaldo, lo storico edificio nel centro storico di Gubbio che ospita una galleria di iconografie del Patrono cittadino e una raccolta di dipinti e maioliche di straordinario valore storico-artistico, sarà visitabile nei due prossimi weekend di Pasqua e del 25 aprile, dalle 15.30 alle 18.30 nelle giornate del venerdì e dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 18.30 in quelle del sabato, della domenica e del lunedì.

PerugiaPalazzo Baldeschi raddoppia l’offerta, con le aperture straordinarie che saranno arricchite da un programma di visite guidate a tema. Il museo resterà aperto come di consueto dal martedì al venerdì dalle 15.30 alle 18.30 ed in via eccezionale dal 16 al 18 aprile e dal 23 al 25 aprile dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 19.30. 

 

Per quanto riguarda le visite guidate a tema si comincia sabato 16 aprile, alle 17.30, con “La passione di Cristo nell’arte”. Sarà un modo per celebrare la Pasqua seguendo le tracce lasciate da questa solenne festività nell’arte, attraverso l’approfondimento di alcune opere della Collezione Marabottini, come la “Flagellazione di Cristo” di Giovanni Antonio Molineri e la “Crocifissione” di Borgognone fino alle suggestive “Deposizione di Cristo dalla Croce” di Ippolito Borghese e “La Deposizione nel Sepolcro” dell’Alunno appartenenti alla storica collezione Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

Saranno proprio le opere di tale collezione, esposte permanentemente al terzo e al quarto piano del palazzo, al centro della seconda visita guidata, che si tiene domenica 17 aprile, alle 17.30. Il periodo temporale di riferimento è compreso tra il Rinascimento e la prima metà del Novecento ed è suddiviso in aree storico-tematiche: Rinascimento umbro, pittura paesaggistica e nature morte, Iconografia francescana, pittura seicentesca (una sala monografica è dedicata a Gian Domenico Cerrini), opere di grande formato e Pale d’altare. La sezione contemporanea include inoltre opere di Antonio Ranocchia, Giorgio Maddoli e Gustavo Benucci.

 

Il terzo appuntamento, in programma per lunedì 18 Aprile, alle 17.30, sarà incentrato sulla “Storia della maiolica dal 500 all’800”. La visita guidata ripercorrerà gli sviluppi della maiolica dalle origini fino alle ultime manifestazioni dell’Ottocento: iniziando dalla collezione di Maioliche rinascimentali della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia si proseguirà con la visita all’esposizione “Amori Antichi” allestita al piano nobile di Palazzo di Baldeschi che propone un insolito confronto le maioliche di Giuseppe Magni con i disegni della Collezione Marobottini.

 

Si conclude lunedì 25 aprile alle 17.30, con un focus su #Incursioni, l’esposizione che presenta una selezione di 20 opere, tra dipinti e disegni, provenienti dalle raccolte della Galleria Nazionale dell’Umbria messe in relazione con altre della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. Verranno approfondite opere di Giovanni Baglione a Valentine da Boulogne passando dal Barocco dell’umbro Gian Domenico Cerrini per terminare con Guercino ed Elisabetta Sirani, senza tralasciare i grandi paesaggisti Giacino Boccanera e Pietro Montanini.

Le visite guidate sono comprese nel costo del biglietto di ingresso al museo. Per partecipare è necessario effettuare la prenotazione all’indirizzo palazzobaldeschi@fondazionecariperugiaarte.it

 

Lara Partenzi

Ufficio stampa e comunicazione

Lascia un commento