28 C
Bastia Umbra
12 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Cultura

Proseguono gli eventi del Festival della Felicità che segna il clou in questo fine settimana.

Assisi, 11 sett 2015. – Proseguono in Assisi gli eventi della kermesse estiva sul tema della Felicità, che segna il clou in questo fine settimana con una serie di incontri, a cura di Roberto Giacobbo. Da venerdì 11 a domenica 13 si alterneranno in piazza del Comune ricercatori, filosofi, imprenditori, artisti, scrittori, nominati “Ambasciatori della Felicità città di Assisi nel mondo” che, con la loro partecipazione, riceveranno in dono la “Felicità” per poter aiutare associazioni benefiche, istituti di ricerca, Onlus. Sabato 12 settembre, alle  ore 16.00, la dottoressa Francesca Fallarino, ricercatrice telethon e professore Associato in biotecnologie farmaceutiche presso l’Università di Perugia, interverrà su “La ricerca come via per la felicità“. Claudia Milani, presidente Associazione italiana Giovani Parkinsoniani, introdurrà la ” Felicitàè una incredibile voglia di vivere”, seguita da Cristiano Militello, attore, conduttore televisivo e radiofonico, con “Una felice risata”.
Alle ore 18,00 seguirà l’incontro con il prof. Massimo Massetti, titolare della cattedra di cardiochirurgia presso l’Università Cattolica Sacro Cuore di Roma, su “Battito primordiale: origine della felicità“, cui farà seguito la giovane attrice Eleonora Giovanardi con ” La felicità verso il successo ” .
Alle ore 21,00, l’autore e conduttore televisivo Osvaldo Bevilacqua incontrerà il pubblico su “La felicità del viandante” , seguito da Giancarlo Magalli, autore di numerose trasmissioni televisive, con un incontro su” Magalli, una felicità contagiosa”, e da Fabio Troiano, una brillantissima carriera in televisione e nel cinema, con “La felicità dentro un uomo controverso”.
” Questa prima edizione del Festival Internazionale della Felicità in Assisi- dichiara con soddisfazione Serena Morosi, assessore alla cultura –  ha fatto registrare un grande consenso, grazie anche alla partecipazione di numerose associazioni culturali cittadine che, con grande senso di appartenenza, hanno condiviso con l’amministrazione comunale l’orgoglio della loro autentica “assisanità“.
Paola Gualfetti
 

Lascia un commento