20 C
Bastia Umbra
8 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Cultura

“EXPO E TERRITORI – Viaggio alla scoperta dei tesori nascosti e delle eccellenze agroalimentari in Italia” venerdì 11 settembre ad Assisi.

Nello splendido chiostro rinascimentale di Sisto IV nella basilica di San Francesco in Assisi si terrà venerdì 11 settembre alle 17.30 l’evento dal titolo EXPO e Territori (Viaggio alla scoperta dei tesori nascosti e delle eccellenze agroalimentari in Italia).
L’iniziativa rientra tra quelle promosse in occasione dell’ Esposizione Universale di Milano dalla Presidenza del Consiglio che ha scelto in ciascuna regione un sito UNESCO in cui presentare un evento organizzato dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.
Il pomeriggio sarà aperto dai saluti di padre Mauro Gambetti, Custode del Sacro Convento d’Assisi, della dott.ssa Luisa Montevecchi, Segretario regionale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per l’Umbria, e da una prolusione del prof. Umberto Broccoli, accompagnato al pianoforte dal maestro Luca Proietti, dal titolo Francesco e la Natura, la Natura di Francesco in cui verrà illustrato il rapporto del Santo assisiate con il cibo e la natura. A coordinare gli interventi sarà padre Enzo Fortunato, direttore della Sala stampa del Sacro Convento
Il quartetto d’archi UmbriaEnsemble presenterà Panis Angelicus, un concerto incentrato sulla valenza culturale, morale, simbolica del cibo attraverso le impressioni musicali di Respighi (Antiche Arie per Liuto, Suite n.3 per archi), di Pedini (Il Pranzo) e di tre composizioni in prima esecuzione assoluta di Hautmacher (Panis Angelicus), di Magrino (Soror Aqua) e di Kennedy (Bread of Life).
Chiuderà il pomeriggio una simbolica degustazione di pane, olio e vino grazie alla cortese disponibilità di Raccolta Sapore di Gianmichele Gnavolini, al Molino e Forno dei Trinci s.r.l. Produzione Biologica di Andrea ed Emiliano Marini, all’Azienda Agricola di Susanna Bianconi.
 
 
 
 08/09/2015
Il Segretario Regionale
Dr.ssa Luisa Montevecchi
 
 
 
 
Bene prezioso ed essenziale per la Vita, tanto da arrivare a garantire o compromettere la sua stessa sussistenza, il Cibo non è tuttavia solo un mero nutrimento per il corpo, ma incarna una serie di valori fondamentali ed inalienabili attraverso la Storia e le Culture che ne hanno fatto un “unicum” necessario alla vita umana tanto per il suo valore materiale quanto  –  e non di meno  –  per il forte simbolismo che racchiude.

                   Ed è proprio sulla valenza morale del cibo e delle sue multiformi espressioni artistiche che questo programma di Concerto prende spunto e si ispira, cercando di intrecciare un’originale narrazione musicale attraverso le suggestioni stilistiche di:

– un passato che ancora ci accompagna (il cibo come tradizione);
– una Suite opera di un noto compositore contemporaneo, dedicata alla fantasia di colori, umori e sapori di un Pranzo (il cibo come creatività);
– tre prime esecuzioni assolute, infine, uscite dalla penna di compositori professionisti ma un po’ speciali: due frati francescani minori ed un noto compositore irlandese impegnato nella salvaguardia della natura e del sociale. Due libere reinterpretazioni del Pane, pane quotidiano, Pane di Vita, e pure Pane Angelico (il cibo come dono); ed una composizione originale dedicata a Sorella Acqua, il bene forse più prezioso che tutela e trasmette l’essenza stessa della Vita.

Programma:

 

O. Respighi                                                                        Antiche Arie per Liuto (III Suite per Archi)
R.Hutmacher ofm                                                          “Meditation on Panis Angelicus”(prima esecuz. assoluta)
G. Magrino ofm conv                                                    “SororAqua” (prima esecuzione assoluta)
V. Kennedy                                                                         “Bread of Life” (prima esecuzione assoluta)
C. Pedini                                                              “Il Pranzo” (Suite per Quartetto d’Archi)
 

 

www.umbriaensemble.it

Solisti di chiara fama e cameristi di alto spessore artistico che possono vantare esperienze e riconoscimenti considerevoli in ambiti linguistici classici ed innovativi: UmbriaEnsemble si presenta come un ensemble di alta qualità artistica e costante ricerca musicale, definito dalla critica come “punta di diamante” della attuale produzione cameristica italiana, modulare e agile nell’organico – dal Trio all’Ottetto – che rende l’Ensemble funzionale e competitivo in ogni situazione L’approccio di repertorio di UmbriaEnsemble è caratterizzato da un vitale dinamismo aperto al confronto ed alla sinergia anche con le altre Arti. Come solisti e come cameristi, i musicisti di UmbriaEnsemble,  attivi già come prime parti dell’Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli, del Teatro Comunale di Bologna, dell’Orchestra Sinfonica della RAI etc.., registrano per le case  discografiche Brilliant Classics, Camerata Tokyo, Sony, BMG, Dynamic, GiottoMusic, Tactus, IMD. Molti sono i compositori che hanno dedicato ad UmbriaEnsemble loro opere (Panni, Galante, De Rossi Re, Vessicchio, Vitale, Lucidi, F. Volpi, Harvey etc..) Tra i più recenti successi dell’Ensemble: il progetto di formazione ed educazione musicale ed ambientale “La Natura dell’Arte”in collaborazione con  Maestri Liutai umbri e cremonesi; “Heaven” il CD nato da una ricerca in ambito RockProg che è stato eletto “CD del Mese e tra i migliori dell’anno 2013” dalla rivista specializzata “SUONO”;  una lunga tournée in Cina; i Concerti a Cipro, in Francia, Svizzera, Belgio ed in Inghilterra e i prossimi tour in Lettonia e Thailandia; le registrazione,  per  “Camerata Tokyo”, di  CD con musiche di Brahms e di Schubert ed un più ampio progetto discografico dedicato alla Musica da Camera di Paganini; la produzione di “Storie degli ultimi giorni”, spettacolo  originale ispirato al pittore rinascimentale Luca Signorelli, che è stato presentato in varie capitali europee e pubblicato in DVD. Fiore all’occhiello è  l’ultima produzione di UmbriaEnsemble: “Fratres” un’opera originale di Musica, Danza, Canto lirico e Poesia dedicata alle grandi figure di Santi , Eroi ed Artisti della nostra storia che è stata registrata, selezionata e messa in onda dai canali televisivi nazionali RAI in occasione delle festività francescane 2014 Recentemente UmbriaEnsemble è stata invitata a rappresentare l’Italia con un Concerto a Bruxelles, Cercle Royale Gaulois in occasione del Semestre di Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione Europea. Il prossimo, ambizioso progetto discografico di UmbriaEnsemble prevede la registrazione in prima assoluta dell’integrale dei Quartetti per Archi di Giambattista Viotti. L’operazione editoriale, basata sull’edizione critica dei manoscritti del XVIII° secolo, sarà realizzata e distribuita su scala mondiale in un cofanetto di quattro CD per un’importante etichetta discografica olandese. UmbriaEnsemble è membro dell’Associazione Musica e Grande Guerra che opera nell’ambito della ricerca e promozione della Musica scritta nel periodo bellico con l’alto patrocinio della Struttura di Missione per la Commemorazione del Centenario della Prima Guerra Mondiale-Presidenza del Consiglio dei Ministri.Tra i prossimi impegni di UmbriaEnsemble figurano una ricca agenda di Concerti in Italia, Svizzera, Portogallo, Francia e USA.
 

Lascia un commento