18 C
Bastia Umbra
1 Luglio 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Nazione

Esplosione nella notte a «Umbria Fiere» Prendono il bancomat e scappano

In due ripresi dalle telecamere. Ma erano a volto coperto
BASTIA UMBRA GRAN BOTTO nella notte al centro Umbriafiere, dove una banda di malviventi ha fatto saltare la cassa Bancomat all’interno dell’area fiera. L’allarme è scattato intorno alle 3.30 all’agenzia di vigilanza, che ha allertato polizia e carabinieri. Sul posto sono intervenute le forze di sicurezza, ma dei banditi nessuna traccia. Il bottino non è stato reso noto dall’istituto di credito, il Monte dei Paschi di Siena, ma non dovrebbe trattarsi di una grossa cifra. LE INDAGINI sono svolte dalla compagnia carabinieri di Assisi, agli ordini del maggiore Marco Sivori. Sul posto stanotte sono intervenute pattuglie del radiomobile e della stazione locale. I banditi sarebbero entrati nell’area fiera intorno all’1.30, penetrando nel perimetro da dietro lungo il fiume Chiascio per arrivare senza essere visti davanti al bancomat dislocato all’interno del padiglione 8. La cassa è posizionata in una posizione agevole per i visitatori degli eventi fieristici. I ladri, evidentemente esperti, avevano preparato il colpo con cura. Le telecamere a circuito chiuso hanno ripreso alcune immagini di due malviventi, ma che avevano il volto mascherato. GLI AUTORI hanno preparato l’esplosione utilizzando l’acetilene, un gas inodore ma estremamente pericoloso e infiammabile. La preparazione sarebbe durata un paio d’ore fino all’esplosione delle 3.30 che ha divelto la cassa e le vetrate. Con l’esplosione è scattato l’allarme e i due banditi, arraffate le cassette con il contante, sono fuggiti. I carabinieri hanno chiamato il presidente di Umbriafiere Lazzaro Bogliari, giunto sul posto intorno alle 4.30. «A tre anni fa risale il colpo con lo scassinamento del Bancomat ricorda Bogliari . L’assalto in piena notte ci pone alcuni interrogativi sulla sicurezza, ai quali daremo immediata risposta». m.s.

Lascia un commento