28 C
Bastia Umbra
1 Luglio 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Nazione

Rifiuti, servizi ok ma nel 2015 aumenta la Tari

fratellLE TARIFFE CRESCERANNO DELL’OTTO PER CENTO
BASTIA UMBRA NEGLI ULTIMI due mesi del 2014 alcuni servizi di raccolta rifiuti erano stati sospesi dal Comune per carenza di fondi disponibili. L’emergenza era stata superata con la sospensione del ritiro di sfalci e potature, uno dei servizi risultati più costosi. Ora dal 1° gennaio, fa sapere l’amministrazione del sindaco Ansideri, i servizi sono stati ripristinati, grazie alla collaborazione di Gest Gesenu la società che gestisce la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. SE DUNQUE sono state create condizioni di normale funzionamento e nell’ultimo anno la raccolta differenziata è salita andando oltre il 70%, è prevedibile che la spesa per famiglie ed aziende possa essere più contenuta. «Purtroppo no risponde Francesco Fratellini (nella foto), vicesindaco e assessore perché non ce lo consentono le condizioni contrattuali e le disposizioni nazionali di finanza locale. Inoltre, prevediamo di estendere la raccolta della frazione umida (i rifiuti della cucina) con il sistema dei mastelli in tutto il territorio, eliminando i cassonetti, per garantire un’adeguata e responsabile selezione del materiale da parte delle famiglie. PER TUTTE queste ragioni la tassa Tari dovrà essere aumentata nel 2015 dell’8%. Intanto, sono stati ripristinati i servizi: ritiro rifiuti ingombranti, pieno funzionamento dell’Isola ecologica e la vigilanza ecologica. Il ritiro di sfalci e potature sarà garantito gratuitamente una volta all’anno e per quantitativi non superiori a 3 mc o 3 quintali.

Lascia un commento