31 C
Bastia Umbra
27 Giugno 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Nazione

«Così il gruppo di Protezione civile ha fatto il salto di qualità»

IL COORDINATORE ROBERTO RASPA TRACCIA IL BILANCIO DELL’ANNO PASSATO
BASTIA UMBRA SONO una cinquantina i volontari del gruppo comunale di Protezione Civile (nella foto), la metà di genere femminile. L’età media è di 40 anni, con molti giovani desiderosi di rendersi utili. C’è anche un iscritto, quasi 80enne, che frequenta il gruppo senza, però, prendere parte agli interventi. Da un anno alla guida come coordinatore è l’ingegnere Roberto Raspa, che ha preso il posto del compianto Renato Capezzali. «Il 2014 è stato un anno molto soddisfacente sottolinea Raspa . Oltre agli interventi fuori regione in occasione delle alluvioni di Genova e Senigallia, il gruppo è stato impegnato in corsi di addestramento ed esercitazioni e da qualche mese ci siamo dedicati alla formazione in aula. Nel nuovo anno continueremo quanto impostato, cercando di consolidare i rapporti con il mondo del volontariato locale e aprendoci alla collaborazione con altre organizzazioni, anche fuori dell’Umbria. Stiamo lavorando a nuovi progetti e d’intesa con l’amministrazione comunale in modo particolare ad un’attività dedicata ai bambini, da realizzare entro la prossima estate». Sono in arrivo nuove attrezzature per potenziare il magazzino a disposizione dei volontari e così contrastare nel miglior modo il rischio idrogeologico, fortemente sentito anche a Bastia. Raspa tiene a sottolineare che la sede della protezione civile, ad Umbriafiere, è aperta a tutti coloro che vogliono avvicinarsi all’attività di volontariato. m.s.

Lascia un commento