9.1 C
Bastia Umbra
7 Dicembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Attualità

Incidente ferroviario: la solidarietà del Sindaco Ricci da Santiago De Compostela

Santiago De Compostela, 25 Luglio 2013: il Sindaco di Assisi Claudio Ricci, che si trovava a Santiago al momento dell’incidente ferroviario (per preparare la visita in Assisi, il 22 agosto, del presidente della Regione Galizia in occasione dell’inaugurazione della mostra dedicata a San Francesco e per l’anno francescano in Spagna nel 2014), ha voluto inoltrare i più sentiti “attestati di solidarietà e vicinanza” alle famiglie, al Sindaco di Santiago, al Presidente della Galizia e al Governo Spagnolo per questa “immane tragedia che ha colpito la Galizia e la Spagna” proprio nella sera della vigilia della festa dell’Apostolo Giacomo, Patrono della Spagna (Assisi é gemellata con Santiago dal 2008).
Avevamo “appena finito le riunioni di lavoro pomeridiane”, cita il Sindaco Claudio Ricci, quando, in prossimità dell’avvio delle celebrazioni nazionali per San Giacomo, tutti, autorità, cittadini e pellegrini, “abbiamo appreso la notizia” con grande apprensione (la zona dell’incidente é in prossima della città di Santiago), le forze di polizia e sicurezza hanno “ottimamente gestito la situazione” (con grande professionalità e dando tranquillità alle decine di migliaia di turisti presenti) e un “silenzio attonito” ha avvolto tutti i luoghi.
Questa mattina (25 Luglio) il Sindaco di Assisi Claudio Ricci (insieme al Prof. Paolo Caucci) ha avuto un lungo incontro con l’Arcivescovo J. R. Carballo Segretario Generale (in Vaticano) della Congregazione di Vita Religiosa (tra i collaboratori di Papa Francesco), al fine di preparare l’anno francescano 2014 in Spagna e, durante la celebrazione liturgica (interamente dedicata alle vittime dell’incidente), c’é stata una “commossa preghiera in memoria dei defunti” del Vescovo di Santiago De Compostela. La Bandiera del Comune di Assisi domani sarà “a lutto” per solidarietà con il Comune di “gemellato” di Santiago.
In attesa di “conoscere le cause dell’incidente” (anche per “fugare” ogni dubbio) due osservazioni: il senso di “dignità e fratellanza nel dolore del popolo spagnolo” e i tanti “giornalisti e cameraman” in arrivo (incontrati all’aeroporto nel pomeriggio) da tutto il Mondo per “raccontare” uno dei più gravi incidenti ferroviari della storia recente (Foto, oggi, alcuni giornali spagnoli in edicola, sull’incidente ferroviario).

25/07/2013

Ufficio Stampa Comune di Assisi

Lascia un commento